1 NASCITA E REGOLAMENTAZIONE DELLA RETE - 1.3 Strutturazione e “contrattualizzazione” delle reti

 

1.3 Strutturazione e “contrattualizzazione” delle reti

La strutturazione e “contrattualizzazione” della Rete è avvenuta basandosi su due approcci principali: una parte più simile a un contratto di scambio di beni o servizi e una parte più espressione dell’associazionismo dei contraenti (figura 2). Ad un estremo un mero contratto di transazione dove si fissano le modalità e le tariffe di scambio di alcuni prodotti tra di loro, all’altro estremo un contratto espressione dell’associazione strutturata tra gli imprenditori


Figura 2 - Contratto di Rete: contratto di scambio e associativo (Di Marco et al., 2011)

 Quanto più aumenterà il valore commerciale e strategico dei beni e servizi oggetto del contratto di scambio, tanto maggiore sarà il bisogno di definire nei dettagli obiettivi, programmi e regole (figura 3).


Figura 3 - Sviluppo contrattuale della Rete (Di Marco et al., 2011)

La Rete può nascere con semplici regole per governare gli scambi ed evolvere con una struttura più definita, oppure partire già con un alto livello di formalizzazione.
Il livello scelto dipende anche dall’investimento e dal legame che le aziende vogliono costituire tra di loro. Se le aziende investono una parte considerevole di risorse e condividono nella futura Rete anche funzioni importanti delle proprie aziende, è evidente che il legame risulterà più critico e la necessità di strutturare il vincolo sin dall’inizio sarà maggiore. Anche il numero delle aziende partecipanti influirà sulle scelte iniziali, in quanto più sono gli aderenti e maggiore sarà la necessità di avere regole formalizzate per permettere una più efficiente gestione (complicata anche dal notevole incremento di interrelazioni che si verranno a formare).

 

0
0
0
s2sdefault