Guida alle Reti d'Impresa

18. 01. 09

 

PREFAZIONE

La Guida “Reti d’impresa” è uno strumento operativo utile a capire, in pochi e chiari passaggi, come “costruire” un contratto di rete, inteso come strumento di crescita competitiva e innovativa delle imprese. L’obiettivo è, infatti, individuare i “passi” necessari per progettare l’idea imprenditoriale in rete, formalizzare il testo del contratto e sviluppare il programma comune, evidenziando opportunità e vantaggi da cogliere, rischi da evitare e strumenti da utilizzare.

Il volume raccoglie l’esperienza sul campo maturata fino ad oggi da RetImpresa - l’Agenzia di Confindustria costituita nel 2009 per diffondere l’aggregazione delle imprese in rete - le interpretazioni fornite da Confindustria sui provvedimenti normativi, i principali aspetti emersi dalla prassi applicativa e dalle migliori esperienze contrattuali, nonché il contributo di esperti della materia su specifici temi di interesse per le reti.

I quattro capitoli di cui si compone questa Guida offrono così un quadro sintetico, ma completo per affrontare un percorso di aggregazione in rete, a partire dagli aspetti manageriali ed economici, alle questioni giuridiche, legate all’applicazione di normative, circolari e prassi interpretative, fino alla redazione del testo negoziale.

Un manuale che ha quindi l’obiettivo di stimolare un nuovo approccio delle imprese a lavorare in rete, accelerando il cambiamento verso una “società industriale 4.0” aperta, inclusiva, efficiente e sostenibile, capace di sperimentare relazioni fiduciarie e sinergiche tra imprese per competere nei mercati globali.

Il contratto di rete, come illustra la Guida, rappresenta un ulteriore importante strumento a disposizione degli imprenditori per cooperare, che si affianca alle forme esistenti di collaborazione o di esercizio in comune dell’attività d’impresa (consorzi, Ati, joint ventures, società) senza sostituirle.

Lavorare in rete richiede un fondamentale salto culturale, vale a dire l’adozione in concreto di strumenti, tecnologie e modelli organizzativi innovativi all’interno delle aziende, orientati alla condivisione di know how / competenze, alla collaborazione su specifici progetti condivisi, connettendosi anche a distanza, per realizzare insieme ciò che da soli sarebbe più difficile fare, mantenendo autonomia e identità imprenditoriale.

Le reti in questo modo diventano il motore dell’innovazione collaborativa e della cultura del fare eccellenza. Un concetto assolutamente innovativo per il nostro tessuto produttivo caratterizzato da PMI fortemente legate ad una concezione industriale di territorio e di prossimità, come quella dei distretti, e tradizionalmente gelose del proprio patrimonio di conoscenze e informazioni.

estratto prefazione Antonello Montante

Presidente RetImpresa

 

  • indice
  • Presentazione di Vincenzo Boccia
  • Prefazione di Antonello Montante

     

    INTRODUZIONE

    Mettere in Rete le forze conviene alle imprese italiane e al Paese

    Caratteristiche e driver di sviluppo delle reti

    1. LE RETI DI IMPRESE

    2. LA COSTITUZIONE DI UNA RETE ATTRAVERSO IL CONTRATTO

    3. PRINCIPALI PROFILI APPLICATIVI DELLE RETI D’IMPRESA

    4. IL CONTRATTO DI RETE NELLE STRATEGIE DI POLITICA INDUSTRIALE

    BIBLIOGRAFIA


     

     

0
0
0
s2sdefault