BANDI ATTIVI

Esercizi recettivi: arriva il bonus fiscale per i servizi web anche per reti d'impresa

Con il Decreto 12 febbraio 2015  (in G. U. n. 68 del 23 marzo 2015) il Ministero dei beni e attività culturali e turismo definisce le regole per l'attribuzione del credito d'imposta agli esercizi ricettivi, agenzie di viaggi e tour operator, previsto dall’art. 9 del D.L. 83/2014.

Possono beneficiare dell’incentivo le strutture alberghiere ed extra alberghiere -anche aggregate in Consorzi, ATI e Reti di impresa - le agenzie di viaggi e i tour operator.

Leggi tutto...

 

RAGGIUNTI 2.000 CONTRATTI CON 10.000 IMPRESE

Con un anno di anticipo i 2.000 contratti di rete con 10.000 imprese sono ora realtà!

L’obiettivo definito tra Aldo Bonomi e Giorgio Squinzi all’inizio del suo mandato è stato centrato con successo.

Leggi tutto...

 

"Reti per la competitività dei territori e dei sistemi produttivi": SAVE THE DATE

Convegno Nazionale 17 aprile a Lucca

RetImpresa, Confindustria Toscana e Fondazione Campus con il contributo de " Il Ciocco" organizzano il Convegno Nazionale "Reti di impresa per la competitività dei territori e dei sistemi produttivi" il 17 aprile, alle ore 9,30,  presso l’Aula Magna della Fondazione Campus a Lucca

►  Vedi il SAVE THE DATE

► Per iscriversi

http://www.confindustria.it/Aree/imprete13.nsf/NewsInsMod?Openform

Leggi tutto...

 

Campania: aiuti all’internazionalizzazione per le PMI in rete

Il Bando  regionale, aperto a PMI in forma singola e associata anche in Rete di impresa, prevede finanziamenti a tasso agevolato  per gli investimenti diretti ad accrescere l’espansione geografica dei prodotti campani e la penetrazione delle aziende nei mercati esteri (europei ed extra europei).

Le azioni finanziabili, attraverso il fondo regionale per lo sviluppo delle PMI, riguardano: partecipazione a fiere, servizi promozionali, supporto specialistico all’internazionalizzazione (temporary export manager), servizi di supporto per decisioni di alleanze all’estero, utilizzo di strutture temporanee (temporary shop, showroom, uffici di rappresentanza, centri di distribuzione, centri di assistenza tecnica post-vendita all’estero).

Leggi tutto...

 

L'Intervista

Rete PoEMA, simbolo di rinascita di un territorio

Intervista a Andrea Giorgio, AD di Tecnologica srl

a cura di Clio Giusti.

Qualche cenno sulla rete: da quante aziende è composta, cosa producono?

La rete PoEMA - Polo Europeo Microfusioni Aerospaziali -  unisce nove aziende di quattro regioni diverse. Ognuna possiede tecnologie e competenze specifiche nella lunga filiera per la realizzazione di palette per turbine aeronautiche, ovvero i grandi motori che equipaggiano gli aerei Boeing e Airbus, nonché i motori di navi e centrali elettriche. E' un settore industriale totalmente hi-tech (le palette creano energia nel cuore delle turbine facendo così volare gli aerei e sono sottoposte a condizioni di temperatura estreme - oltre 1500 gradi - e di pressione), con un’ alta "barriera all’ingresso" .  E' un settore che non conosce recessione: la domanda globale per nuovi aerei è in costante crescita, sopratutto nei mercati asiatici. Per l’Italia è fondamentale essere presente in un settore così rilevante a livello internazionale, e grazie a PoEMA tale presenza è ulteriormente rafforzata.

 

Che importanza riveste il distretto di Morra De Sanctis per la rete PoEMA?

Nel distretto, in provincia di Avellino, c’è la sede di EMA, Europea Microfusioni Aerospaziali che è diventata un’azienda leader a livello globale nella produzione di microfusi grazie ai costanti investimenti in impianti, ricerca e formazione del personale e conta oggi quasi 500 dipendenti.

La rete PoEMA, costituita nell'aprile scorso, consente di sviluppare sinergie fra imprese che lavorano in settori contigui, nella stessa filiera, ottimizzando la produttività, l'efficienza e l'efficacia degli investimenti in R&S. Le aziende di PoEMA investiranno nei prossimi anni oltre 40 milioni di euro in impianti e attrezzature, nonché in attività di R&S. Le aziende dislocheranno le unità produttive a Morra de Sanctis, nei pressi dello stabilimento di EMA. Lavorando a stretto contatto, in sinergia, riducendo così costi e tempi di produzione, aumentando la qualità e ottimizzando l'utilizzo delle risorse, con il risultato che l'intero ciclo di lavoro avviene in Italia,  più specificatamente in Campania.

Leggi tutto...